PIER LUIGI BERSANI: UN INGENUO BRAV’UOMO PRIVO DI SENSO PRATICO POLITICO!

    pierluigi_bersani  Nei  giorni scorsi. esattamente il 4 febbraio, Luisella  Costamagna, su “il Fatto Quotidiano, ha scritto un articolo che altro non era che una lettera aperta a  Pier Luigi Bersani dal provocatorio titolo “””CARO BERSANI, ORA ANCHE LEI E’ RENZIANO?”””.

     La Costamagna non fa altro che ricordare  a Bersani ciò  che diceva quando era segretario del Pd prima della sua defenestrazione da parte dell’accoppiata tra Giorgio Napolitano ed il “guappo parolaio” di Rignano sull’Arno.

   Alla lettera aperta di  Luisella Costamagna, Bersani ha risposto indirettamente con un’intervista su un altro quotidiano, se non erro “La Repubblica”, e con un’altra intervista indiretta registrata su un video da “il Fatto Quotidiano”, assediato da un gruppo di altri giornalisti:

 

         Ciò che Bersani tace è che molto tempo prima  dell’INNATURALE CONNUBIO TRA GLI EX DEMOCRISTIANI E GLI EX COMUNISTI,  contrabbandato come la realizzazione del “compromesso storico”, di felice memoria e di altra levatura ed intendimenti, quando non era ancora segretario  del Pd ma era il Responsabile dell’Organizzazione del  partito, era già stato messo sull’avviso, da compagni un po’ più anziani e con la memoria storica dei trasformismi, dei fatti e dei misfatti dell’ex Dc, di che cosa sarebbe successo a lui personalmente ed al partito, inondando, a sua richiesta, la sua casella di posta elettronica, con le previsioni  della  sicura colonizzazione del Pd quando ancora non conoscevamo nemmeno il nome dell’attuale segretario Matteo Renzi e del livello dei suoi personali trasformismi che assomigliano molto a quelli teorizzati dalla politica “dei due forni” di Andreotti ma  che oggi impallidiscono di fronte a quella operata da Renzi nelle regioni che più si prestano: Calabria, Sicilia, Campania e Puglia dove si fa la fila per iscriversi al Pd di Renzi, una intera amministrazione comunale eletta con una lista avversaria del Pd, sindaco ed assessori, in blocco sono passati al Pd, una deputata, nuova imbarcata, ha cambiato 7 volte casacca e Renzi l’ha subito nominata sottosegretaria :

  

     Quindi, caro Bersani prendi atto che tu sei stato sfrattato dal tuo Pd da molto tempo da Matteo Renzi. Ti ha sfrattato mentre eri ancora tu il segretario mentre le sue manovre ti accerchiavano e ti toglievano l’appoggio da sotto i piedi e che, in parte, sei stato suo complice involontario a causa della tua dabbenaggine e della tua grave carenza di senso politico concretizzatasi nella tua infelice battuta che passerà alla storia di voler “Smacchiare il giaguaro”!

        Sei stato servito a puntino da Renzi e dai suoi complici.

      Prova ad ascoltare la neo sottosegretaria ai beni culturali !!!

                                                                                                                     

Pubblicato in "GUFI" CONTRO "STRILLONI"!, Rispetto delle regole

ALLARME MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI: DIECI CASI DI HIV AL GIORNO. IN AUMENTO ANCHE SIFILIDE, GONORREA, HERPES GENITALE.

                

 

E’ stato lanciato da alcuni giorni un allarme sulla sottovalutazione del rischio rispetto alle malattie sessualmente trasmissibili nonostante i dati parlino di 3.500 nuovi casi di Hiv ogni anno, praticamente 10 diagnosi al giorno, ha commentato il mistro della salute nell’ultima conferenza stampa per i 30 anni del telefono verde di informazioni dell’Iss.

     Sembrerebbe che a sottovalutare il rischio siano i più giovani, specialmente le ragazze, del tutto quasi ignari dei pericoli e del tutto sulla prevenzione.

     Rispetto gli anni ’80-’90 occorre tenere alto l’allarme, informare i giovani con campagne istituzionali mirate spingendoli a tutelare la propria salute.

     Infatti, il presidente dell’Iss Ricciardi, ha sottolineato che sono sempre meno i ragazzi che utilizzano il telefono verde Aids e Iss facendo aumentare non solo gli ammalati di Aids ma anche si sifilide, gonorrea, condilomi, erpes genitale: circa la metà di coloro che dichiarano  di avere avuto comportamento a rischio NON ESEGUONO POI IL TEST Hiv, dimostrando di non avere la consapevolezza di ciò che può succedere.

     La disinformazione, secondo i dati Iss negli ultimi 30 anni è passata dall’11,4% del primo decennio al 13,6% rilevato negli ultimi dati.

    Anche l’ignoranza aumenta: in 12 telefonate su cento, fatte da persone di tutte le età, emerge l’idea  che il rischio di contrarre l’Hiv sia legato a baci, zanzare e bagni pubblici.   

Occorre che la Famiglia e la Scuola,riprendano a parlare con i ragazzi e le ragazze: non facciamo finta di non sapere che dall’Aids NON SI GUARISCE. La malattia, infatti, si cronicizza ed in Italia sono 125 mila che CONVIVONO con l’Aids e potrebbero diventare, a loro volta, veicolo di diffusione di questa o di altre malattie sessualmente trasmissibili.

                           

Pubblicato in Rispetto delle regole | 1 commento

MORTO STEFANO RODOTA’ – “IL DIRITTO DI AVERE DIRITTI”

            

Ci ha lasciato un grande uomo, un giurista, un ex parlamentare, un leader politico sempre indipendente, il primo Garante della Privacy, il Garante per la Protezione dei dati personali, un uomo che spese praticamente tutta la sua vita per garantire i diritti di tutti sino alla fine.

E’ sempre stato un uomo schietto che diceva ciò che doveva dire sempre con chiarezza e senza perifrasi come fanno sempre le persone oneste e, quindi, ebbe tanti “nemici” anche tra coloro che, ipocritamente, dalle 16 di oggi  hanno già espresso il loro dolore nella Sala Aldo Moro di Montecitorio dove è stata allestita la “camera ardente”  o l’esprimeranno  domani dalle 10 alle 19 quando resterà ancora aperta.

Tra quelli di oggi, da elencare:

-Mattarella

– Gentiloni

-Grasso

senza dimenticare “””Il corgoglio del Pd per la scomparsa del prof. Stefano Rodotà, giurista insigne, intelligenza acuta, sempre rivolta alle frontiere del futuro, nel campo dei diritti, delle tecnologie; uomo delle istituzioni con il quale non sono mancate divisioni, ma mai la consapevolezza della sua passione civile, della sua idea di un Paese più moderno e più giusto”.

Un vero concentrato di ipocrisia attribuibile, credo, al rieletto segretario del partito!

 Ma Stefano Rodotà era un Calabrese nato a Cosenza il 30 maggio 1933 e non ha mai apprezzato, come tutti i calabresi, il linguaggio degli ipocriti e si sarà fatto una risata!

Riposa in pace, Stefano!

 

Pubblicato in "GUFI" CONTRO "STRILLONI"!, Cordoglio degli onesti per la scomparsa di Rodotà | Lascia un commento

G8 GENOVA DIAZ – ITALIA NUOVAMENTE CONDANNATA!

    

 

  La Corte Europea dei diritti umani HA CONDANNATO ANCORA UNA VOLTA L’ITALIA PER GLI ATTI DI TORTURA PERPETRATI DALLE FORZE DELL’ORDINE TRA IL 20 ED IL 21 LUGLIO 2001 E PER NON AVERE PUNITO IN MODO ADEGUATO I RESPONSABILI DI QUANTO ACCADUTO A GENOVA.

     Secondo la Corte europea dei Diritti umani, LE LEGGI ITLIANE SONO INADEGUATE A PUNIRE E QUINDI PREVENIRE GLI ATTI DI TORTURA COMMESSE DALLE FORZE DELL’ORDINE.

     Negli ultimi 16 anni quanti governi SENZA VERGOGNA ha avuto l’Italia?

     Quante volte il Consiglio d’Europa ha già invitato la Camera dei Deputati a modificare IL TESTO DELLA LEGGE CONTRO LA TORTURA CHE STA DISCUTENDO E CHE DOVREBBE ANDARE IN AULA IL 29 PERCHE’ NELLA SUA FORMA ATTUALE CONTIENE UNA DEFINIZIONE DEL REATO E DIVERSI ELEMENTI DI DISACCORDO CON QUANTO PRESCRITTO DAGLI STANDARD INTERNAZIONALI?

     VERGOGNATI ITALIA!!!                       

Pubblicato in VERGOGNATI ITALIA DICE STRASBURGO! | 1 commento

MANIFESTAZIONE NAZIONALE DELLA CGIL CONTRO I NUOVI VOUCHER!

   Oggi a Roma, in Piazza San Giovanni, i lavoratori della CGIL sono tornati a farsi sentire dal governo dei falsari-truffatori al grido di “””RISPETTO! PER IL LAVORO, PER LA DEMOCRAZIA, PER LA COSTITUZIONE”””.

         La reintroduzione  dei voucher sotto falso nome, E’ STATO UNO SCHIAFFO ALLA DEMOCRAZIA ED ALLA COSTITUZIONE.

          E’ stato anche uno schiaffo alla Corte Costituzionale che in buona fede è caduta nella trappola tesa – PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA DELLA REPUBBLICA DA

                                  

CHE NON E’ UN BERSAGLIO SBAGLIATO, E’ TUTTO SBAGLIATO INCOMINCIANDO DALLA SCRIMINATURA CHE RISALE AL MEDIOEVO!

Questo governo di ladri di DEMOCRAZIA E LIBERTA’  mette a dura prova la PAZIENZA dei lavoratori calpestando LE REGOLE, tutte le regole della Costituzione che voleva stracciare e violentare truccando anche i quesiti del referendum!

 

  

Pubblicato in NO AGLI AFFAMATORI DEI CITTADINI LAVORATORI, NO AGLI USURPATORI DEI POTERI, NO AI COLPI DI MANO, No al nuovo fascismo ed ai nuovi fascisti camuffati!, NO ALL'ARROGANZA DEL POTERE | 1 commento

UN GOVERNO TRUFFALDINO HA IGNORATO 3,3 MILIONI DI FIRME RACCOLTE DALLA CGIL, HA RAGGIRATO LA CONSULTA FRODANDO L’ART.75 DELLA COSTITUZIONE. UN RAGGIRO BEN ORGANIZZATO!

                                  

(Paolo Gentiloni e la sua scriminatura fuori moda dal Medioevo)

Da ieri, con la complicità inconsapevole del Senato, il raggiro è diventato Legge!!!

     I voucher, aboliti per decreto governativo prendendo per i fondelli 3,3 milioni di cittadini che avevano firmato per il referendum della CGIL, due giorni dopo la scadenza del referendum cancellato dalla Consulta,  hanno cambiato solo nome e sono stati reintrodotti per favorire gli amici degli amici degli amici che lo hanno deciso!

     I fatti cronologicamente:

  • l’11 gennaio scorso la Consulta aveva ammesso due dei tre quesiti presentati dalla CGIL.
  • Gentiloni ha impiegato oltre due mesi e solo a metà marzo ha fissato la data del referendum per il 28 maggio 2017.
    • Solo TRE GIORNI DOPO, però, lo stesso governo varava un decreto che aboliva i voucher ed estendeva alla ditta appaltante la responsabilità anche per i subappalti, accogliendo le richieste del comitato referendario.
    • Il decreto è stato convertito  dal Parlamento in un solo mese il 17 aprile. A quel punto la Cassazione ha stabilito che non c’era motivo di tenere i due referendum.
    • Siamo a maggio quando L’ESECUTIVO GENTILONI SI E’ PERMESSO CIO’ CHE NESSUNO S’ERA MAI PERMESSO DI FARE: CON UN EMENDAMENTO HA REINTRODOTTO I VOUCHER SOTTO ALTRO NOME E NON SOLO PER LE FAMIGLIE MA PURE PER LE IMPRESE SOTTO I 5 DIPENDENTI CHE SONO IL 90% DELLE IMPRESE ITALIANE, QUELLE CHE NE FANNO L’USO PIU’ ESTESO.
    • IERI, QUELLA NORMA E’ DIVENTATA LEGGE CERTIFICANDO IL FATTO CHE  GOVERNO E PARLAMENTO HANNO PRESO IN GIRO GLI ITALIANI PUR DI EVITARE IL VOTO REFERENDARIO.                                                                                       

     Intelligenti pauca per giudicare un governo del genere ed il suo mandatario!!!

Chi vuole gli faccia un applauso per ricevere in regalo “le noccioline” che merita!!!

 

Pubblicato in "IL MANDANTE CHE CERCA I MANDATARI"-VERGOGNA!, Rispetto delle regole, un governo ed un parlamento di quacquaraquà | 1 commento

NUOVO RECORD DEL DEBITO PUBBLICO: SALITO A 2.270 MILIARDI!

                                    

(Palazzo Banca d’Italia)

Ieri sera dopo il Tg su La7 c’era a “Otto e mezzo” un noto “cazzaro contaballe” di Rignano sull’Arno,(lo stesso che, non lo ha detto, ma HA SPESO 14 MILIONI DI EURO PER STRAPERDERE IL SUO REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE 2016,) il quale ha avuto la faccia di “tolla” di vantare che grazie ai tre anni di suo buon governo la “manovrina” in atto non prevede l’aumento dell’Iva.

 

Pubblicato in "GUFI" CONTRO "STRILLONI"!, nuovo record debito pubblico | 3 commenti

LA MIGLIORE E PIU’ CATTIVA BATTUTA DELLA GIORNATA.

              

 

   “””LA CATTIVERIA

    Giorgio Napolitano ha 45 agenti di scorta. Quando basterebbe una sola badante”””

WWW.FORUM.SPINOZA.IT

     

Pubblicato in La cattiveria del giorno | Lascia un commento