BERLUSCONISMO E FASCISMO.

     L’articolo sul numero di Micro Mega in edicola è stato scritto dal Prof. Angelo Cannatà, che collabora anche con “il Fatto Quotidiano”.

     Nel suo articolo, che stimo moltissimo, narra di quella che ritiene sia una delle più belle poesie di Jorge Luis Borges, “HOS JUSTOS” (i giusti).

     Chi sono i giusti? Per Borges sono persone semplici e sensibili che non si conoscono tra loro ma, insieme, possono, hanno la capacità di SALVARE IL MONDO.

     Un giusto, scrive il Prof. Cannatà, è chi sa coltivare il suo giardino, chi accarezza un animale addormentato, chi ama la musica e chi sa perdonare e giustificare un’offesa che qualcuno gli ha fatto.

     I giusti, secondo Borges, non sono i grandi eroi della storia, ma persone semplici, uomini comuni che quotidianamente svolgono il loro lavoro.

     E’ a questo punto che il Prof. Cannatà si chiede e ci chiede “CHI SONO I GIUSTI OGGI IN ITALIA?”.

     Il giusto, a suo parere, è chi ama la nostra COSTITUZIONE antifascista, chi non dimentica quando, come adesso, in Italia  accadono cose terribili anche se Berlusconi spiega a reti unificate che i rigurgiti fascisti non sono preoccupanti e che “IL VERO PERICOLO SONO GLI ANTIFASCISTI”.

     Un uomo come questo, che calpesta un principio fondamentale della Costituzione andrebbe indicato da tutti i media al pubblico disprezzo invece di essere osannato come lo statista che garantisce in Europa contro il populismo.

     Citando il libro scritto e da pochissimo pubblicato da Marco Travaglio “B. Come BASTA”  nel quale, al secondo capitolo, “Il delinquente naturale”, elenca le sue frodi fiscali, le tangenti, i falsi in bilancio, le mazzette, le corruzioni dei testimoni, i rapporti con la mafia (concorso esterno e riciclaggio di denaro sporco).

     Ricordando un verso della poesia di Borges. il Prof. Cannatà, conclude il suo articolo dicendo che nella vita comune di tutti i giornio  gli piacerebbe che chi bara e ruba, collude con la mafia e testimonia il falso abbia torto e che il 4 marzo nel seggio dove voteremo avessimo tutti buona memoria e lo punissimo, NON LO VOTASSIMO!                  

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in NESSUNA CATEGORIA. Contrassegna il permalink.

Una risposta a BERLUSCONISMO E FASCISMO.

  1. cordialdo ha detto:

    L’ha ribloggato su profumo di donna.

I commenti sono chiusi.