AMNESTY: RAPPORTO SULLA PENA DI MORTE – ESECUZIONI -4% DA 3.117 A 2.591.

……………………

 

A mio avviso, RESTANO SEMPRE TROPPE LE ESECUZIONI CAPITALI NEL MONDO, anche se il rapporto di Amnesty International sottolinea che nel 2017 le condanne a morte eseguite sarebbero scese del 4%.

     Anche se almeno nella metà del Mondo la pena di morte è stata fortunatamente abolita, restano nella lista nera CINA, IRAN, IRAQ, ARABIA SAUDITA, PAKISTAN dove non si conosce nemmeno, perchè segreto di Stato, il numero delle esecuzioni eseguite!

   Il Guatemala, nel 2017 , ha abrogato la pena di morte per i reati comuni .

   Questa sanzione legale, crudele, inumana, degradante e del tutto ingiustificata ed ingiustificabile  continua ad essere praticata in molti Stati del mondo.                         

 

 

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Rapporto Amnesty e pena di morte. Contrassegna il permalink.