RICCO, RICCHISSIMO DI NOTIZIE E AGGIORNAMENTI OGGI “””il FATTO QUOTIDIANO”””

 

 

      ………………….

 

 Mentre sto scrivedo il post di cui al titolo, alle ore 19,59, mi blocco per comunicare che il Segretario Generale del Quirinale ha annunciato che il Prof. Conte ha rinunciato all’incarico di formare il governo. Viene annunciato che a minuti parlerà il Presidente della Repubblica.

 Nell’attesa dell’evento, riprendo a scrivere il mio post come avevo deciso di fare. 

                Lo merita questo articolo oggi il quotidiano che leggo dal suo primo giorno di vita per la sua ricchezza che non delude mai!

                Impagabile l’articolo di fondo del Direrttore responsabile, Marco Travaglio, dal pungente  titolo “PROCESSO ALLE INTENZIONI”, il cui incipit analizza impietosamente quanto sta succedendo politicamente in Italia tra chi ha vinto le elezioni e chi le ha perse.

               “””IN QUESTI ANNI ABBIAMO VISTO COSE CHE VOI UMANI…!

               Abbiamo visto un delinquente naturale nominato premier per ben tre volte.

                Abbiamo visto corrotti e amici di mafiosi diventare presidenti del Consiglio o del Senato o ministri, e presidenti del Consiglio o ministri diventare corrotti e amici dei mafiosi.

                Abbiamo visto presidenti della Repubblica respingere l’Avv. Previti dal ministero della giustizia per dirottarlo alla difesa a causa del suo conflitto di interessi; spostare Maroni dall’Interno al lavoro per una condanna per resistenza a pubblico ufficiale , ostratizzare Gratteri alla Giustizia in quanto Pm per giunta incensurato.

                 Ma un capo dello Stato che negasse il ministero dell’economia a un anziano e plurititolato economista  ed ex ministro di Ciampi, no, non era ancora capitato.

                  Dunque siamo ansiosi di leggere uno straccio di dichiarazione o di documento ufficiale su carta intestata della Presidenza swlla Repubblica che espliciti i motivi per cui il Prof. Paolo Savona non può far parte del governo Conte”””.

                  Caro Travaglio è la stessa cosa che sto aspettando io posto che la nostra Costituzione, QUELLA VIGENTE, QUELLA CHE GLI ITALIANI HANNO RICONFERMATO A STRAGRANDE MAGGIORANZA, BOCCIANDO CHI LA VOLEVA MANOMETTERE CON LA SUA SCHIFORMA, QUELLA CHE GIA’ CONTEMPLAVA L’INESISTENZA DEL SENATO al quale oggi, con grande coerenza asinina, è stato candidato ed eletto dal proprio partito.

                   La mia attesa è motivata  dall’aver letto con molta attenzione gli art. 54 e 95 della Costituzione ed i relativi commenti da parte di eminenti professori di diritto costituzionale.

                   La risposta oggi è stata data da Steve Bannon al “NY TIMES” definendolo “megafono  e braccio armato della propaganda contro i cosiddetti “partiti ansistema”.

                   Molto più dettagliatamwente, nell’intervista a Tommaso Rodano per “il Fatto Quotidiano” di oggi dal Prof. Marco Revelli il quale esordisce con “IL 4 MARZO E’ STATO UN  GRIDO: L’EUROPA NON PUO’ ANDARE AVANTI COSI’. E IL CAPO DELLO STATO NON PUO’ IMPORRE LA SUA PREFERENZA. (…)  NOI RESTIAMO UNA REPUBBLICA PARLAMENTARE (non presidenziale n.d.r.). OVVIAMENTE E’IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA A NOMINARE I MINISTRI, MA NON SIGNIFICA CHE SIA LUI A DECIDERE O IMPORLI, L’ULTIMA PAROLA SPETTA AL PARLAMENTO ED ALLA SUA MAGGIORANZA (…) L’ULTIMA PAROLA SPETTAQ AGLI ELETTI DAL POPOLO”””.

                    Sembra che lo abbia capito anche Emmanuel Macron il quale, anche se ha problemi gravi in casa propria, quasi per mitigare le critiche all’ITALIA ED AGLI ITALIANI da parte della rimasta ancora nazista che governa la Germania, ha telefonato, primo Capo di Governo a proporsi come sponda dell’esecutivo più euro-scettico del continente, quello Lega-M5st.

*************************************

     ASCOLTATO L’INTERVENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA CHE HO STAMPATO DALL’ANSA, SMETTO DI ANDARE OLTRE.                                                                                                                           

 

 

 

 

 

 

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Rispetto delle regole. Contrassegna il permalink.