SPREED A 282 DOPO INCONTRO COTTARELLI-MATTARELLA. BUFERA SU COMMISSARIO TEDESCO UE OETTINGER.

 

     

 

      Al termine dell’incontro Cottarelli-Mattarella è salito a 282 punti e Milano chiude a -2,65. 

     Nel frattempo è bufera su Gunther Oettoner, commissario tedesco   al Bilancio  il quale  secondo Bernard THOMAS RIERG  avrebbe detto “””I MERCATI INSEGNERANNO AGLI ITALIANI A VOTARE PER LA COSA GIUSTA”””  diventato poi “””LO SVILUPPO NEGATIVO DEI MERCATI PORTERA’ GLI ITALIANI A NON VOTARE PIU’ A LUNGO PER I POPULISTI”””. 

      Personalmente credo che gli Italiani dovrebbero insegnare ai rappresentanti tedeschi Ue ad usare un linguaggio più rispettoso di quello dei loro antenati, i NAZISTI!!! 

     Questa versione non sarebbe stata successivamente confermata .

     Juncher,presidente della Commissione Ue, informato del commento sconsiderato nei confronti dell’Italia e degli italiani avrebbe dichiarato, bontà sua, che COMPETE AGLI ITALIANI  decidere del futuro del loro paese.

     I mangiatori di cartofel  e coloro che si ingozzano di birra e di vino quando vengono in vacanza in Italia, ed anche chi li governa, a volte  non sembra siano usciti dalle caverne!!!

 

 

 

                                                                                            

Annunci

Informazioni su cordialdo

Nato in provincia di Reggio Calabria dove si è diplomato. Emigrato a Novara a 18 anni dove ha abitato e lavorato per 50 anni. Attualmente, pensionato, vive in provincia di Bergamo. Ama l'alta montagna, soprattutto l'Alta Val Venosta, in provincia di Bolzano dove trascorre le sue vacanze estive ; quest'anno per il 27° anno. Amo gli animali, soprattutto i cani come il mio Spillo che vive con me da 14 anni, raccolto a 6 mesi sull'orlo di una strada provinciale lombarda buttato in un sacchetto come un rifiuto da un'auto in movimento! Sino alla scorsa estate siamo andati insieme in alta montagna oltre i 3.000 m. di quota. Spero di tornarci ancora! Sono in WhatsApp. Appartieni alla cerchia dei miei amici? Chiamami.
Questa voce è stata pubblicata in Rispetto delle regole. Contrassegna il permalink.